Magazine

La nostra rotazione della colture

Da decenni abbiamo scelto di praticare regolarmente la rotazione delle colture, come alternanza di riso, mais, frumento, grano saraceno lungo un arco di anni variabile. Una rotazione molto mista e diversa che mantiene il terreno ricco di sali minerali e nutrienti specifici.

Le origini di questa tecnica si perdono nella notte dei tempi ma i vantaggi sono ancora gli stessi tramandati di generazione in generazione:

Si riducono le infestanti e le specie particolarmente aggressive

– Piante diverse hanno impianti radicali diversi, una diversa lavorazione e un diverso modo di penetrare nel terreno: si cambia naturalmente la composizione e la densità di anno in anno e il risultato è che il terreno rimane ricco e arieggiato.

– Il terreno si arricchisce di un misto di nutrienti, rendendo meno necessario l’apporto di integrazioni esterne (artificiali).

E sono vantaggi che si sentono! Provate il nostro riso e le nostre farine: sentirete la differenza! 🙂

Back to list